Cos’è il riciclo organico e come funziona?

Il riciclo organico rispecchia il ciclo della natura? Sì. Ma le cose sono un po’ più complicate. La disinformazione riguardo al riciclo, ai prodotti organici e al compostaggio continua a diffondersi. Siamo costantemente bombardati da nuovi studi, articoli, regolamenti e raccomandazioni ovunque andiamo; nelle notizie, sul web, al supermercato, nelle nostre case, nelle nostre comunità, ecc. In conclusione, le nostre intenzioni sono buone: tutti insieme vogliamo ridurre i rifiuti di plastica. Allora, qual è la soluzione migliore?

Per prima cosa: cos’è il riciclo organico?

Il riciclo organico si riferisce a un’attività a circuito chiuso in cui i materiali naturali vengono convertiti da rifiuti organici in energia, gas, acqua e biomassa.

Solitamente, il riciclo organico può dare origine a una DA (Digestione anerobica), che produce principalmente energia, o a un compostaggio completo (Digestione aerobica), un processo per il quale il compost ritorna sul suolo e viene utilizzato come fertilizzante biologico per aiutare a far crescere nuove colture. Qui parliamo del secondo aspetto del riciclo organico: il compostaggio. Dopo essere stati separati correttamente, i rifiuti per il compostaggio vengono raccolti dal comune o da un servizio di compostaggio industriale e quindi convertiti in qualcosa di rinnovabile.

Il processo di compostaggio, in cui i residui di cibo e gli avanzi si scompongono in un’altra forma di materia organica utile, è simile a ciò che avviene in natura, per esempio, quando i bruchi si trasformano in bellissime farfalle.

Perché il riciclaggio dei rifiuti organici è importante per il nostro ambiente?

Produciamo molti rifiuti, che non scompaiono quando li buttiamo nel cassonetto. Il 40% di tutto il cibo coltivato e prodotto nel mondo va a finire nei rifiuti e, quando si decompone, crea metano, un gas serra, fino all’80% più potente del biossido di carbonio.

Il riciclo organico può essere un modo pratico per utilizzare efficacemente i residui di cibo e i rifiuti organici in diversi modi:

  1. Stabilizza i rifiuti organici e agisce come fertilizzante in agricoltura, trattenendo più acqua, prevenendo l’erosione del suolo e migliorando il contenuto dei nutrienti del suolo che aiutano a fare dei raccolti più abbondanti.
  2. Il compost, derivato dal riciclo organico, è utilizzato anche come biofertilizzante che evita l’uso di altri fertilizzanti chimici.
  3. Il riciclo organico introduce concetti popolari come: produzione più pulita, politica sui rifiuti zero, riciclo industriale dei prodotti organici, sostenibilità ed economia circolare.

Le soluzioni di riciclo organico per porre fine ai rifiuti di plastica

  • Non possiamo cambiare il mondo da un giorno all’altro, ma possiamo iniziare a essere consapevoli dei fatti. Nonostante il sovraccarico di informazioni e la disinformazione che ci circonda riguardo a come stiamo gestendo i nostri rifiuti, c’è una cosa su cui potremmo essere tutti d’accordo: se minimizziamo la quantità di rifiuti prodotti ora, non avremo tanti rifiuti di cui preoccuparci in seguito.
  • Il processo del riciclo organico è come quello della natura, dove non ci sono sprechi.
    Il riciclo organico rivitalizza il terriccio e mantiene la fertilità del suolo: immagazzina carbonio, regola l’acqua e aumenta non solo la biodiversità del suolo e i livelli di materia organica, ma anche il potere tampone del terreno.
  • Gli imballaggi compostabili supportano 3 delle principali priorità globali: inquinamento da plastica, emissioni di gas serra e fertilità del suolo.
 

Processo (fasi generali/meccanismo) di riciclaggio dei rifiuti organici

  • Raccolta:se non si ha una compostiera a casa), la raccolta avviene porta a porta o occorre lasciare i rifiuti presso il cassonetto dei rifiuti organici
  • Decontaminazione: per la salute e la sicurezza.
  • Preparazione: triturazione o polverizzazione per ridurre le dimensioni degli articoli di scarto.
  • Processo di riciclaggio: diversi metodi di riciclaggio organico si adattano a diversi prodotti finali.
  • Monitoraggio: per assicurare una compost di alta qualità
 
Envar Composting SA. dicembre 2019
Org3
Org4
Compostiera per rifiuti organici domestici, Israele

In che modo possiamo dare il nostro contributo alle soluzioni per il riciclo organico?

I nostri problemi ambientali globali richiedono che ciascuno di noi faccia la sua parte e agisca subito. Noi di TIPA lavoriamo da oltre un decennio per affrontare i mercati di fascia alta delle soluzioni di imballaggio compostabili flessibili.

Quali imballaggi compostabili flessibili hanno a che fare con il riciclo organico?

Per goderti e vivere la tua vita in modo efficiente, senza compromettere la praticità e soddisfacendo pienamente le tue esigenze, puoi essere certo che l’imballaggio flessibile farà il lavoro per te; grazie alle proprietà sigillanti, che migliorano la durata di conservazione, le buste mantengono i prodotti e materiali al sicuro e freschi, un aspetto vitale per la nostra catena di fornitura globale. Sono trasparenti, stampabili e devono avere un certificato compostabile di fine vita!

La busta di TIPA, nel compost domestico e in condizioni di
compostaggio, si decompone entro 6 mesi!

Noi di TIPA cerchiamo di cambiare le cose a piccoli passi.

Ti interessano delle soluzioni sostenibili? Dai un’occhiata alla nostra offerta di imballaggi compostabili

 
Share this story

Related articles